Magazzini Raccordati… una storia che ha più di un secolo

By marzo 29, 2017Compagni di strada

A Londra, sono molti i quartieri gentrificati (o in via di gentrificazione), che hanno riqualificato i magazzini sottostanti il tratto ferroviario. Spazi abbandonati che hanno ripreso vita e sono stati trasformati in locali dalle mille sfumature. Basta fare un salto a Brixton, per rendersene conto. Anche Milano, però, ha i suoi Magazzini Raccordati… di cui – durante il nostro percorso del 4 aprile – vedremo una piccola parte. La storia di questi spazi, ce la racconta Angelo Cappellina di FAS Magazzini Raccordati: un’associazione impegnata da anni nel recupero e nella riqualificazione di questi spazi.

Un Grattacielo Orizzontale: lo trovate alle spalle della Stazione Centrale, da tempo desolatamente vuoto. L’enorme complesso Novecento dei Magazzini Raccordati, inaugurato nel 1914, comprende oltre 40.000 mq, fino a 15 anni fa sede di tante storiche attività.
Le oltre 130 grandi arcate, base del rilevato ferroviario di 1,5 km che porta i binari in Stazione, si affacciano sulle due vie Aporti e Sammartini come una Grande Muraglia che taglia in due i quartieri.
La proprietà, di Ferrovie dello Stato, è dal 2000 in concessione 40ennale alla Società Grandi Stazioni, che gestisce le 14 stazioni maggiori. Nel 2016 in Grandi Stazioni sono entrati nuovi azionisti, che per la prima volta ne hanno deciso un riuso temporaneo nella Settimana del Design (4-9 aprile) affidando 8 grandi spazi a Ventura Project.
Ci sarà quindi per tutti l’occasione di riscoprire questi spazi suggestivi rivitalizzati da installazioni di design. L’associazione di quartiere FAS (Ferrante Aporti – Sammartini), che da anni si batte per la riapertura dei Magazzini e il rilancio del quartiere, chiede però che dopo questa prima riapertura si realizzino altre iniziative imprenditoriali e civiche coinvolgendo nell’ideazione e progettazione il Comune e i residenti.

Angelo Cappellina